fbpx

La copertura organica è in declino: ecco cosa puoi fare al riguardo

Non è un segreto che la maggior parte delle piattaforme social operi secondo un modello pay-to-play per le aziende. Ma ci sono ancora molti modi per migliorare la tua copertura organica ed in questo articolo ne vedremo ben 11

Sommario dell'articolo

Non è un segreto che la maggior parte delle piattaforme social operi secondo un modello pay-to-play per le aziende. Ma ci sono ancora molti modi per migliorare la tua copertura organica ed in questo articolo ne vedremo ben 11.

Per quanto riguarda la copertura organica, non è cambiato molto negli ultimi anni. Il numero medio di persone che vedono post sui social media che non sono supportati da moneta sonante è ancora basso.

La copertura media di un post organico su una Pagina Facebook si aggira intorno al 5,20% . Ciò significa che circa un fan su 19 vede il contenuto non promosso della pagina. Il modo più semplice per aumentare la distribuzione e le vendite dirette è aumentare il budget pubblicitario.

Di conseguenza, le aziende spesso sottovalutano l’importanza del marketing organico. Ma il social organico è il fondamento su cui poggia la tua strategia pubblicitaria. Dietro ogni campagna pubblicitaria di successo con una copertura altamente remunerata c’è una presenza sui social media coerente e creativa che rafforza il marchio, le relazioni e la fiducia.

Con budget pubblicitari ridotti, la concorrenza per la copertura organica aumenta. Per rimanere al top, i migliori brand saranno i più creativi.

Bonus: leggi la guida passo passo alla strategia sui social media con suggerimenti professionali su come far crescere la tua presenza sui social media. 

Che cos’è la copertura organica?

Sui social media, la copertura organica è il numero di persone che hanno visto i tuoi contenuti attraverso la distribuzione non a pagamento, ovvero senza che tu destini un budget per raggiungere un pubblico specifico. La metrica è rappresentata da un numero di account univoci e può includere utenti che hanno visto il tuo post nella loro sezione Notizie, hanno guardato una Storia o hanno sfogliato il tuo account.

A differenza dei contenuti a pagamento (come gli annunci di Facebook), i post organici generalmente non vengono serviti a un pubblico target specifico. Ogni rete di social media ha un algoritmo proprietario che definisce il modo in cui i contenuti organici vengono distribuiti sulla piattaforma (ovvero chi può vedere i tuoi post).

11 consigli per migliorare la tua copertura organica sui social media

1. Scopri le migliori pratiche per ogni piattaforma di social media

Avere una conoscenza generale di come scrivere una didascalia o come creare un video è un bene. Sapere come scrivere una buona didascalia per Instagram e creare video per LinkedIn è meglio.

Non adottare mai un approccio unico al marketing sui social media, in particolare con contenuti organici. Per raggiungere il maggior numero di persone, i post organici devono essere ottimizzati. E per ottimizzare i contenuti, devi comprendere la piattaforma e il pubblico per cui stai ottimizzando. Un buon punto di partenza è acquisire familiarità con i dati demografici dei social media .

Concentrati sulle piattaforme che hanno più senso per la tua attività e cerca di padroneggiarle. Ad esempio, se hai intenzione di raggiungere il pubblico più giovane, dovresti probabilmente capire i filtri Snapchat , le sfide hashtag TikTok e le storie di Instagram. Le aziende B2B, d’altra parte, potrebbero fare meglio a connettersi tramite gli hashtag di LinkedIn o Twitter Live.

Come regola generale, i contenuti progettati specificamente per la piattaforma su cui si trovano funzionano meglio. Impara i pro e i contro in modo da poter utilizzare le funzionalità dei social media al massimo delle loro potenzialità. Strumenti come hashtag, geotag e tag di persone e shopping tag possono aumentare la copertura dei contenuti organici se sai come usarli.

2. Sviluppa una strategia per i contenuti

Nessuna scorciatoia qui. Se vuoi che i contenuti organici funzionino bene sui social media, devi pensarci un po’. Se non dedichi tempo a una strategia di contenuti sui social media , perché uno sconosciuto dovrebbe dedicare tempo ai tuoi contenuti?

Per iniziare, scopri il tuo pubblico. A cosa sono interessati? Quali sono i dati demografici del tuo pubblico? Come variano in base alla piattaforma?

La maggior parte delle piattaforme di social media offre agli account aziendali l’accesso a queste informazioni tramite i loro strumenti di analisi nativi. Se sei presente su più di una piattaforma, puoi accedere ai tuoi approfondimenti sui social media da un’unica posizione utilizzando uno strumento di gestione dei social media come Hootsuite.

Scopri come utilizzare Hootsuite Analytics:

L’ascolto sociale è un altro modo per scoprire con quali contenuti il ​​tuo pubblico e i tuoi concorrenti interagiscono. Guarda cosa stanno facendo alcuni dei tuoi marchi preferiti per trovare ispirazione.

Stabilisci obiettivi per la tua strategia di contenuto, ma mantienili realisticiNon farai crescere un pubblico organico spingendo continuamente le vendite. Ergo, non stimolerai nemmeno le vendite in questo modo. Concentrati sulla costruzione del tuo marchio, del tuo pubblico e della tua community. Misura il tuo successo con metriche di crescita e interazione.

Come ha affermato su Twitter Matthew Kobach, responsabile del marketing dei contenuti di Fast, il marketing organico sui social media è simile alla parte del mangiare e del bere di un discorso di vendita. Non saltare direttamente al dessert. Sviluppa una relazione.

3. Coinvolgi i tuoi dipendenti

Una community impegnata di sostenitori del marchio che interagisce costantemente con i tuoi post e condivide i tuoi contenuti sui social media può migliorare la copertura organica su tutta la linea. E quale posto migliore per cercare sostenitori del marchio se non il tuo team?

Gli studi dimostrano che i potenziali clienti si fidano dei dipendenti di un’azienda più di giornalisti, inserzionisti e amministratori delegati. Quindi, coinvolgere il tuo team nella distribuzione dei tuoi contenuti sui social media può farti guadagnare più di una semplice copertura organica migliorata.

Assicurati di rendere sicuro e facile per i dipendenti condividere contenuti social approvati con i loro amici e follower.

4. Concentrati sul valore

I contenuti organici dovrebbero offrire ai follower qualcosa di valore. Dai alle persone un motivo per seguire e condividere i tuoi post. Ciò potrebbe significare valore di intrattenimento, perle di saggezza o motivazione o l’opportunità di connettersi con una comunità.

L’account Twitter di Merriam Webster sfrutta il dizionario per tutto il suo potenziale di valore. Oltre a twittare la Parola del giorno, l’account twitta tendenze che sono spesso tanto rivelatrici quanto rilevanti.

C’è anche valore per il tuo marchio in questo approccio. Prendi Lululemon, per esempio. Tecnicamente l’azienda è un rivenditore di abbigliamento. Condividendo suggerimenti e ospitando allenamenti su IGTV e Instagram Live , il marchio Athleisure è in grado di posizionarsi come un’autorità in tutto ciò che riguarda il fitness. Con gli allenamenti, Lululemon inserisce il suo marchio nella routine quotidiana dei suoi clienti e mette in mostra anche i suoi prodotti.

5. Sii sempre fantastico

Conosci già quello che è necessario fare. Pubblica regolarmente e pubblica al momento giusto. Quando è esattamente? È quando il tuo pubblico è online e attivo. Ma sicuramente ricontrolla le tue analisi e regola di conseguenza.

momento migliore per pubblicare su Instagram per aumentare il coinvolgimento

Pubblica in modo coerente per stabilire e mantenere una presenza. Ma ricorda, quando si tratta di social media organici, la qualità vince sempre sulla quantità. Questo è il motivo per cui è così importante creare una strategia di contenuti di qualità e un calendario dei contenuti dei social media . Pianificare in anticipo mantiene la routine sostenibile e previene il burn-out.

Pensa a lungo termine. Sviluppa temi di contenuto, puntate regolari o serie ricorrenti. Elvelest, una società finanziaria che mira a colmare i divari di genere, ospita #EllevestOfficeHours una volta alla settimana. La designer canadese Tanya Taylor trasforma dipinti storicamente tristi in felici opere d’arte con la sua serie #HappyFrameOfMind.

6. Connettiti con le persone

Ecco un piccolo trucco: vai sull’account Instagram di qualsiasi marchio. Passa il mouse su ogni contenuto e confronta i conteggi di like e commenti man mano che procedi. Noti qualcosa? È probabile che le foto con persone in esse abbiano più Mi piace e commenti.

Uno studio del Georgia Institute of Technology e Yahoo Labs conferma questa tendenza. Dopo aver esaminato 1,1 milioni di foto su Instagram, i ricercatori hanno scoperto che le foto che contengono volti hanno il 38% in più di probabilità di ricevere Mi piace e il 32% in più di commenti.

Le persone si connettono con le persone più che con prodotti e servizi. Inoltre, i consumatori vogliono sempre più conoscere i volti dietro un marchio. Un recente sondaggio di Deloitte ha chiesto ai consumatori a cosa tengono di più quando prendono decisioni sui marchi. La risposta? Come l’azienda tratta le persone.

Costruisci una forte community mettendo in mostra il talento, la diversità e i valori che sono già presenti nella community della tua azienda. Sii inclusivo e rappresentativo. Più persone si vedono nei tuoi contenuti, più persone ci sono per interagire con esso.

Questo potrebbe non tradursi in vendite dirette. Ma galvanizzare la tua comunità attorno alle persone e allo scopo ripaga a lungo termine. I marchi orientati allo scopo crescono tre volte più velocemente dei concorrenti.

7. Richiesta di coinvolgimento

Vuoi tassi di coinvolgimento migliori sui tuoi post organici? Chiedi solamente.

Le domande sono un grande stimolo. Chiedi ai tuoi follower qualcosa che ti interessa sentire. Usa questo come un’opportunità per saperne di più sul tuo pubblico. I creatori di contenuti di moda e lifestyle Shelcy e Christy hanno ricevuto più di 100 risposte quando hanno chiesto ai follower quali libri stavano leggendo.

Fenty Beauty ha chiesto ai follower di rispondere con una foto e li ha abbinati a una tonalità di rossetto. Il singolo tweet ha ricevuto più di 1,5K risposte e 2,7K preferiti. Penguin Random House ha adottato un approccio simile, offrendo suggerimenti di libri basati sugli autori preferiti. Cash App ha offerto sei parole di consiglio a chiunque facesse una domanda.

Un professionista di LinkedIn ha proposto a un sondaggio tra i follower attraverso l’uso creativo delle opzioni di reazione di LinkedIn. Il suo sondaggio ha ottenuto più di 4K risposte. I sondaggi in generale sono ottimi strumenti di feedback e coinvolgimento. Così come gli adesivi nelle storie.

8. Rispondi velocemente e spesso

Scendi nelle sezioni dei commenti dei tuoi post. È molto più probabile che le persone si impegnino se sanno che potrebbero ricevere una risposta da te.

Anche qui il tempo di risposta è essenziale. Dopo aver pubblicato qualcosa, resta nei paraggi e rispondi ai tuoi primi commenti. Ciò aumenterà le probabilità che tu riceva di più. È anche una buona opportunità per promuovere i valori e la personalità del marchio . Se noti commenti offensivi, affrontali subito in modo da poter mantenere uno spazio sicuro e inclusivo.

L’influencer e imprenditrice Jenna Kutcher ha trovato successo con questa strategia. “Quando le persone vedono che sono online e commento i commenti, è molto più probabile che interagiscano con il mio post”, ha detto nel suo podcast, Goal Digger .

Rispondere ai clienti sui social media alla lunga paga. La ricerca su Twitter mostra che i clienti sono disposti a spendere il 3-20% in più con i marchi che rispondono ai loro tweet. D’altro canto, coloro che non ottengono risposte hanno meno probabilità di consigliare i marchi.

9. Conosci gli algoritmi

Se hai seguito i passaggi 1-7 finora, sei già sulla buona strada per ottenere il meglio dal traffico organico. Ma vale comunque la pena rimanere aggiornati sulle modifiche effettuate sugli algoritmi e sulle modifiche apportate dalle piattaforme.

Gli algoritmi dei social media utilizzano segnali di ranking per ordinare i contenuti organici nelle loro timeline e feed di notizie. Questi fattori in genere includono la pertinenza, la tempestività e la relazione che qualcuno ha con l’account.

Gli algoritmi danno la priorità ai post che hanno un’alta probabilità di generare coinvolgimento. Il coinvolgimento precoce è spesso considerato un buon indicatore. Anche i post che utilizzano rich media come video, immagini e GIF tendono ad essere preferiti. Il video è ancora la star dei contenuti dei social media.

10. Collabora e tagga

Un buon modo per segnalare l’aumento del contenuto organico è con i tag.

Oltre a collaborare con un influencer, che tecnicamente si qualifica come contenuto a pagamento, cerca modi per collaborare con altri account. Ciò può includere marchi, creatori o persino clienti che la pensano allo stesso modo. Warby Parker’s ha mostrato i diversi stili di influencer e clienti nella sua serie #WearingWarby.

Prados Beauty ripubblica le foto che i suoi clienti condividono indossando il trucco e le ciglia dell’azienda. Elate Cosmetics invita partner e creatori come Flora & Fauna e @ericaethrifts per l’acquisizione di account. Collaborazioni e crossover come questi hanno il potenziale per innescare un coinvolgimento precoce ed esporre gli account a un pubblico simile.

Hai bisogno di più ispirazione? Per celebrare i 100 anni di drag, Sephora ha collaborato e ha taggato 15 regine. Sebbene questa fosse probabilmente una promozione a pagamento, l’idea potrebbe essere facilmente adattata per funzionare all’interno della comunità del tuo marchio.

11. Organizza eventi virtuali

Organizza un evento virtuale per aumentare la posta di intrattenimento e creare entusiasmo attorno al tuo marchio. Gli eventi virtuali possono includere qualsiasi cosa, da Ask Me Anythings (AMA) a concorsi sui social media e live streaming su Instagram , YouTube , Facebook o Twitter .

Il successo travolgente di Cash App Fridays riunisce il meglio di eventi virtuali, serie e concorsi sociali in uno. Dal 2017, ogni venerdì, i follower di Twitter che condividono il tag dell’app Cash e ritwittano entrano per avere la possibilità di vincere monete dell’app Cash.

Super Cash App Fridays aumenta la posta in gioco aumentando il jackpot e talvolta i requisiti di ingresso. Per il giveaway del 31 gennaio , ai partecipanti è stato chiesto di taggare sette amici. Le statistiche parlano da sole.

Questo concorso non è organico al 100%, poiché prevede premi in denaro. Ma è un modo creativo per aggirare la pubblicità sui social. Se non hai il budget per i premi, sii intraprendente. Vincitori di funzionalità o lascia che diano un nome al tuo prossimo prodotto. Le possibilità dipendono solo dalla tua fantasia

In definitiva, quando si tratta di marketing organico, prevarranno i marchi più creativi.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
Desideri parlare con me?
Compila il modulo e scegli tu come e quando essere ricontattato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila tutti i campi e premi Invia

Qual è tuo più grande problema aziendale che stai cercando di risolvere?

Ti invieremo una proposta commerciale volta alla sua risoluzione.
Non hai nulla da perdere

OFFERTA SPECIALE

Devi realizzare un'app di catalogo?

Approfitta dell’offerta speciale che abbiamo in serbo per te!
L’App nativa per Apple e Android al 50%!

Iscriviti ora all'unico corso gratuito in Italia sul mobile marketing

Riceverai le lezioni comodamente nella tua casella di posta elettronica e potrai contattare il docente in qualsiasi momento.

Iscriviti al corso gratuito di SCRUM!

Iscriviti ora all’unico corso gratuito esistente in rete su SCRUM.
Ricevi le lezioni comodamente in mail e se necessario fruisci del supporto del docente.