Quando realizzare un sito web?

Il momento migliore per realizzare un sito web è contestualmente all’avvio dell’attività reale o, se supportato da un’adeguata attività di marketing, anche prima per iniziare a popolare la lista di potenziali clienti.

Avere un sito web è ormai necessario in quanto dopo che il tuo potenziale utente avrà sentito parlare di te, intraprenderà un’azione, e quell’azione sarà cercarti in rete!

E’ questo il motivo per cui devi necessariamente presidiare anche questo importantissimo punto di contatto con il tuo cliente e meglio è fatto il sito, migliore sarà la qualità percepita di quello che offri.

Spesso le agenzie di dicono che facendo un sito web apparirai automaticamente primo nei motori di ricerca, bene, è falso e l’unico modo per apparire da subito in posizioni elevate sulla pagina dei risultati dei motori di ricerca è semplicemente fare pubblicità.

Tuttavia nel medio periodo se si sta lavorando bene con i contenuti e con la struttura del sito, si potrà scalare la pagina dei risultati di ricerca e se tutto è stato fatto per bene allora si andrà in prima pagina e si inizierà a scalare le posizioni.

In alcuni casi sarà anche possibile posizionarsi in posizione zero! Ovvero quella posizione al di sopra di tutte le altre.

Il nostro consiglio è quello di diffidare da tutti coloro che ti promettono che pagando e senza fare pubblicità si scalano le posizioni o si appare magicamente in prima pagina. Se avviene questo i casi sono due: o ti stanno propinando chiavi a coda lunghissima, ovvero frasi o domande che praticamente non vengono mai cercate da nessuno, o ti stanno vendendo qualcosa che non esiste.

Tuttavia c’è un modo per accelerare sia la scalata nella pagina dei motori di ricerca sia aumentare potenzialmente la visibilità in prima pagina, ovvero realizzare la tua pagina Google My Business.

Realizzare una pagina Google My Business è gratis ed in questo modo avrai la possibilità di apparire potenzialmente nella prima pagina di google se qualcuno cerca la categoria a cui appartiene la tua attività o se qualcuno cerca il nome della tua attività.

Il vantaggio è che aprendo un profilo google my business potrai scegliere tu quali informazioni presentare ai tuoi clienti sin da subito.

Un sito web ben fatto ed una scheda google my business per noi costituiscono la dotazione minima per un’attività intenzionata a farsi trovare in rete.

Quindi, fatti trovare!

L’esperienza di un nostro cliente

Per un nostro cliente titolare di un centro estetico, dopo aver creato sia il sito web che la pagina google mybusiness già a distanza di un mese i contatti di potenziali clienti sono aumentati e nel corso del tempo le cose sono andate sempre meglio facendo conoscere l’attività anche a diversi kilometri di distanza.

Ad oggi, grazie all’ottimizzazione SEO, ovvero l’ottimizzazione dei contenuti per i motori di ricerca, siamo riusciti anche a pizzare alcune parole chiave in posizione zero nella pagina dei risultati dei motori di ricerca e queste consentono di avere un gran numero di click senza spendere assolutamente nulla in pubblicità.

Questo per il nostro cliente significa un incremento delle chiamate di potenziali clienti, una maggior facilità di essere trovato grazie alle informazioni inserite, più visite al sito web ed in definitiva più prenotazioni!

Tutto questo senza spendere un euro in advertising!

E’ utile un sito nonostante i social?

Questa è una domanda che ormai è abbastanza comune, ovvero: questa: “Al giorno d’oggi, con tutti i social e le varie piattaforme esistenti, è ancora utile creare o rinnovare un sito web?

La risposta è si, anzi oggi più che mai e con il moltiplicarsi delle piattaforme social  sarà sempre più importante avere un luogo dove si è davvero padroni di quello che accade.

Esistono solo due “luoghi” in cui tu sei davvero padrone di quello che accade e sono:

  • Il tuo sito web
  • La tua app

Un sito web ha uno scopo differente da un’app e possiamo sicuramente affermare che il sito web ha attinenza con tutto quello che riguarda la sera del pubblico, mentre l’app ha attinenza con tutto quello che riguarda la sfera della fruizione privata dei contenuti.

Tuttavia nonostante il futuro sarà sempre più costellato dalla presenza delle app la suddivisione tra fruizione pubblica e privata ci sarà sempre. Inoltre per far installare un’app ad un utente è necessario che l’app sia davvero utile, altrimenti non verrà mai installata da nessuno e l’utente ricorrerà alla sua solita routine ovvero: andare su google e cercare quello che gli interessa.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *