fbpx

Quanto costa un’app?

Questa è la domanda più frequente a cui rispondiamo ed alla quale è più complicato dare una risposta in quanto prima di tirar fuori un prezzo bisogna analizzare alcune cose, facciamo chiarezza.
Condividi l'articolo su
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on email

Sommario dell'articolo

Quanto costa un’app? Forse questa è la domanda più frequente a cui rispondiamo ed alla quale è più complicato dare una risposta senza margini di errore. Il nostro approccio in tal caso consiste nel fare tutte le domande necessarie per approfondire il progetto e poter proporre la miglior soluzione possibile ma soprattutto capire l’obiettivo che il cliente desidera raggiungere.

La percezione data spesso dai media è che con poche centinaia di euro si possa sviluppare un’app e diventare ricchi ma non è così, facciamo un’analisi inversa partendo invece dal prezzo medio delle app che possiamo trovare in vendita sugli store. Un’app sugli store costa solitamente da 1 € a 5 € ed è anche per questo motivo che realizzare un’app viene percepita come un’attività a bassissimo costo.

La realtà è ben diversa in quanto il basso costo è reso possibile solo grazie ai grossi quantitativi di vendita oppure a modelli di business alternativi.

Ma le parole rimangono solo parole se non corredate quantomeno da un’esempio reale, parliamo quindi dell’app Twitterrificun ottimo client alternativo per twitter il quale è costato all’incirca 250.000 dollari.

Ma andiamo a spiegare dove sono stati spesi tutti questi soldi:

  • c.ca 1100 ore di sviluppo: $ 165.000
  • riuso e riadattamento di codice esistente: $ 20.000
  • design: $ 35.000
  • altre spese: $ 16.000

In questo caso specifico non c’é nessuna parte server da sviluppare in quanto tale onere è a carico di Twitter, altrimenti i costi sarebbero stati molto ma molto più alti andando a dover realizzare da zero un backend con tutti i problemi che si porta dietro (sicurezza, web services, storage dei dati, ottimizzazione delle connessioni ecc ecc).

Se hai letto fin qui, ti ringrazio e ti chiedo scusa se ti ho spaventato. Ora vengono le buone notizie in quanto fortunatamente realizzare un’app non presenta solitamente questi costi enormi in quanto generalmente possiamo procedere per step spacchettando le funzionalità, mettendo in evidenza solo ed esclusivamente quelle che servono. Il nostro approccio consente nel tempo di realizzare app anche molto complesse spalmando i costi e rientrando presto nell’investimento realizzato.

Aspetti importanti nella realizzazione di un’app

Per poter capire quanto costa un’app, ci sono alcune domande che abbiamo maturato nel tempo volte a capire esattamente le esigenze dei clienti e che possono universalmente essere utilizzare per quasi ogni progetto in ambito ICT e che consentono di ottenere il duplice vantaggio di ridurre i costi e riuscire ad individuare le caratteristiche principali del prodotto:

  1. Che obiettivo ha l’app?
  2. Chi si occuperà del design dell’app?
  3. C’è bisogno di un gestionale per l’app?

Queste sono solo pochissime domande con cui poter iniziare a capire meglio il tutto e proporre un prezzo ragionevole per tutti.

Manutenzione…croce e delizia

Un aspetto di cui spesso non si tiene conto è la manutenzione di un’app, in quanto la vita di un prodotto software è per l’80% manutenzione ed il 20% realizzazione, ma spesso e volentieri questo viene totalmente ignorato e ci si concentra solo ed esclusivamente sulla prima versione dell’app, dal canto nostro dobbiamo sollevare anche questa problematica e proporre una soluzione. Purtroppo il mondo del software è estremamente mutevole e con tempistiche estremamente veloci ecco perché bisogna essere sempre tempestivi nella manutenzione di questi prodotti.

In conclusione: Quanto costa un’app?

Il costo di realizzazione di un’app è molto vario, alla stregua dell’acquisto di un’automobile.

Per cui noi procediamo solitamente in questo modo:

  1. Chiediamo al cliente il budget che aveva in mente
  2. Facciamo una proposta commerciale con in mente gli obiettivi da raggiungere ed il budget a disposizione, se il budget è troppo basso, lo diciamo quanto prima al cliente in modo tale che possa intervenire per tempo
  3. A seguito dell’accettazione della proposta commerciale facciamo un’analisi più approfondita con tutti gli attori coinvolti (ove ce ne fossero)
  4. Ci mettiamo a lavoro sul progetto coinvolgendo il cliente nel processo in modo che sia sempre aggiornato su tutto quanto

Spero con questo articolo di aver fatto chiarezza sul mondo dei costi di realizzazione delle app.

Condividi l'articolo su
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci del tuo più grande problema aziendale che stai cercando di risolvere

Ti invieremo una proposta commerciale volta alla sua risoluzione.
Non hai nulla da perdere

Raccontaci del tuo più grande problema aziendale che stai cercando di risolvere

Ti invieremo una proposta commerciale volta alla sua risoluzione.
Non hai nulla da perdere

Iscriviti ora all'unico corso gratuito in Italia sul mobile marketing

Riceverai le lezioni comodamente nella tua casella di posta elettronica e potrai contattare il docente in qualsiasi momento.

Iscriviti al corso gratuito di SCRUM!

Iscriviti ora all’unico corso gratuito esistente in rete su SCRUM.
Ricevi le lezioni comodamente in mail e se necessario fruisci del supporto del docente.